I cambiamenti nella gestante

Tante cose cambiano

Molti sono gli aspetti che in gravidanza subiscono dei mutamenti: per quanto concerne nello specifico le novità fisiologiche delle donna riguaradante il suo organismo dal punto di vista fisiologico (il peso, la pelle, il sistema ormonale e nervoso, l'apparato digerente il cuore e gli altri organi) si possono trovare varie indicazioni su alcuni siti (oltre a quelli indicati nel precedente paragrafo la gravidanza, si guardi www.centriperlefamiglie.itwww.guidagenitori.it) e su dei testi scritti. Quelli su cui ci concentreremo sono invece  tutta una serie di cambiamenti  pratici che si possono esservare all'interno della coppia: qualcosa di peculiare che unisce molto sta prendendo forma. Se si ha voglia può nascere una intesa e complicità che è ricca si significati simbolici e che consente ad entrambi di sostenersi a vicenda per portare a termine bene il progetto comune. E' così importante il rapporto mamma e papà che quando la donna sta per partorire attraverso l'appoggio emotivo del partner sente quasi meno dolorosi i momenti di contrazione.

 Se la gravidanza è fisiologica, cioè non presenta complicazioni, la vita della gestante può continuare quasi immutata rispetto a prima. Bisogna solo avere qualche accortezza.
E' opportuno però iniziare a rivalutare qualche abitudine che forse non è proprio corretta. Se ci sono errori nel nostro modo di fare poi si rischia di impostare male le regole per una famiglia con un bambino. Se modifichiamo la nostra mentalità e il nostro approccio alle cose è più probabile che si possano dare indicazioni più adeguate.
Ad esempio se con l'alimentazione, l'igiene o la pulizia si hanno difficoltà o si è un pò troppo ossessivi (per problemi non risolti risalenti magari alla famiglia d'origine), si può commettere l'errore di essere troppo rigidi. Se si conduce una vita troppo stressata è il momento di rivalutare le numerose cose superflue e pensare di più a sè e alla propria salute. Preparasi all'evento significa anche vivere momento per momento con serenità, riscoprendo certi piaceri che ci aiuteranno a non essere fissati sulla sola dimensione casalinga.

Idee per la mamma
Alimentazione e benessere
E’ utile iniziare impostare sane abitudini alimentari, cercare di fare più attività fisica e riposare bene per incamerare tante energie. In tutti i modi bisogna allontanare ogni forma di stress.

Mangiare sano vuol dire pensare prima di scegliere quello che decidiamo di mangiare e non lasciarsi guidare alla gola o dalla pigrizia, con quei piatti pronti o troppo conditi. Bisogna integrare nella propria dieta (se questo non è stato mai fatto) tutti i giusti alimenti: pane, pasta, legumi, carne pesce uova frutta e verdura. E' bene eliminare zuccheri in eccesso e bere molta acqua e tisane. E’ meglio non abusare di caffeina e togliere alcolici e salumi (soprattutto per la toxoplasmosi).
Per riequilibrare un buon rapporto con il cibo e per tenersi più occupati con attività piacevoli e non troppo stancanti ecco che si potrebbe iniziare a cucinare bene piatti veloci e sani con pentole a vapore o a pressione.
La  vaporiera é molto utile per verdure, polpettoni o pesce perchè favorisce il mantenimento delle proprietà nutritive degli alimenti, che cotti così sono più leggeri e salutari.

   Io ho da diversi anni la VAPORIERA Moneta, con cestelli in vesro e con due ripiani.

In www.pentole.tavolaregalo.it si trovano dettagli e modalità di acquisto. E' utile anche il ricettario abinato perchè fa venire molte idee sui cibi da preparare, a cui neanche avevamo pensato.

Invece usando la PENTOLA A PRESSIONE  si fa molto prima e soprattutto le verdure vengono morbide e saporite e gli arrosti rimangono teneri e delicati.

Io mi sono trovata bene con la marca Lagostina, il modello Gaia 5 7 litri.Per confrontare prezzi si può guardare il sito www.twenga.it, per avere diversi suggerimenti, che aiutano a farsi una idea su quello che c'è in commercio.

Inoltre si può sfruttare il momento per imparare a preparare a fare in casa il pane o la pizza. Io ho appreso da mio marito tanti trucchetti che mi hanno permesso di preparare molte squisitezze, organizzando bene i tempi dell'impasto e della lievitazione. La mattina facevo il primo impasto, poi andavo a lavorare davo al forma al pane e per cena era pronto. Se volete dare un'occhiata  sul sito www.pizzaeimpasti.it queste e altre indicazioni sono ben fornite.

A qualsiasi fase della gravidanza è consigliato bere molto e niente di meglio che dei bei frullati, ricchi di frutta di stagione e pieni di vitamine. Molto meglio dei numerosi integratori conosciuti.
Sfiziandosi con ricette di verdure crude o appena scottate e mettendo un po’ da parte i fritti che appesantiscono e danneggiano la digestione, in gravidanza più lenta e difficile, in poco tempo l'organismo si abitua a vivere meglio.

Cura di sè: esercizi fisici, creme e massaggi
Un bel tappetino da palestra può servire per fare quotidianamente esercizi di rilassamento e respiratori. E poi se pace si può pensare di andare n piscina.
Oppure si può optare per belle passeggiate al parco o la mare.

Per evitare troppe smagliature e mantenere il corpo della mamma bello si possono comprare dlle creme in frmacia che aiutano la pelle a non subire troppi danni.

Io mi sono trovata bene con la crema antismagliature RILASTIL  (www.youfarma.it).

 

 

Tra le opinioni che ho avuto modo di leggere in giro su internet (che condivido pienamente) emergeil seguente quadro.

Vantaggi:
 pelle più elastica e ricettiva nel momento di maggiore tensione.

Svantaggi:
il prezzo, la profumazione gradevole a tutti, la costanza che ci devi mettere nell'usarla quotidianamente.

Chiaramente costa un pò, circa 27 euro, ma molte farmacie fanno uno sconto del 10% e poi dura molto. Per la costanza, è bene essere abitudinarie nel prendersi un momento perchè aiuta ad ottenere quell'attimo di relax che a tutti serve. E pensiamo al famoso detto di una volta: "Chi bello vuol apparire... grandi sacrifici deve fare!" Insomma ne vale la pena, non credete?

Attività di rilassamento: musica, decupage, ricamo
A molte piace la MUSICA, allora mettiamoci sedute e ascoltiamo. In pancia il bambino partecipa e si abitua facilmente a certi suoni. E’stato dimostrato che una volta nati bambini, che avevano ascoltato a lungo una certa musica, erano in grado di riconoscere quelle melodie. Ora si è scoperto che già da dentro la pancia sviluppano un certo orecchio per la musica. Lo sostiene un gruppo di ricercatori dell’Università Vita-Salute San Raffaele della Divisione di Neuroscienze dell’Istituto Scientifico San Raffaele di Milano.

A me piaceva mettere su un Cd di musica classica. Ho ascoltato molto Mozart ed il mio Daniele da piccolo verso i 5 sei mesi smbrava proprio riconoscere quei suoni.  Hanno anche pensato di proporre nel mercato musiche classiche per bambini. Veramente carini. A me hanno regalato un Cd Mozart per bambini della chicco. Lo si può iniziare ad ascoltare in gravidanza e poi quando il bimbo è piccolo per sviluppare la sua capacità musicale e per abituarlo a rilassrsi, a controllare i suoi stati d'animo. Non è mai presto per questi esercizi che pian piano possono far parte di noi e diventare autmatici. 

 Sul sito www.piccolissimi.it si trovano molti suggerimenti per Cd musicali adatto ai bimbi.

Gomer Edwin Evans, esperto di musica terapeutica e per il benessere, ha creato un cd musicale dedicato interamente agli ascoltatori più piccoli ed ai loro bisogni: "Children's Music" propone melodie rasserenanti che coccolano i bambini. Le dolci note di diversi strumenti musicali  come pianoforte, flauto, tastiere e chitarra creano sonorità dolci che facilitano il rilassamento dei bimbi ed aiutano le mamme in dolce attesa a stabilire un ottimo  incontro simbolico tra il neonato che portano in grembo e il mondo esterno. Esistono anche apparecchi musicali proprio per bambini; un esempio è la lampada musicale Tartaruga della Chicco (che si trova sul sito www.shoppydoo.it ).
Ma non dimentichiamoci delle bellissime attività di DISEGNO, di DECOUPAGE o di RICAMO, che molte adorano. Preparare bavaglini e lenzuolini può essere piacevole e farlo aiuta a sentirsi impegnate con l'obiettivo di fare qualcosa proprio per il nostro tesoro. Anche se non lo abbiamo mai fatto, si può imparare e ci si può pure sorprendere su quanti progressi si possono fare in breve. 
Sul sito www.magnoliadecoupage.it si trovano vari materiali e idee per lavori artistici semplici e ho avuto l'occasione di leggere un testo sul disegno che fa miracoli. Posso testimoniare che funziona. In breve tempo sono riuscita ad acquisire competenze che nemmeno immaginavo. Si tratta di Betty Edward, Disegnare con la parte destra del cervello, Longanesi (www.ibs.it).
Tutti se vogliono hanno la possibilità di imparare a disegnare, purché riescano a far emergere la capacità di "vedere artisticamente", ossia di percepire la realtà attraverso lo sviluppo delle categorie intuitive e della creatività, cui presiede l'emisfero destro.

Per chi si sente spinto dal pitturare magari questa può essere una occasione per preparare la stanza del bimbo con fiori o animaletti. Visitando il sito www.arteKjara.it si possono trovare molte indicazioni sia di pittura che di decupage.

Se hai già avuto bimbi, ti ritrovi in qualcuna di questa realtà?

Mettiamo insieme le nostre esperienze, possiamo dare anche noi dei consigli utili o buone idee ad altri.
  

 

 

 

 

 

 

 

Altre pagine