Il corso preparto

La preparazione alla nascita seguita da esperti

Il corso per preparare alla nascita è un momento di incontro tra future mamme e papà, condotto da diverse figure professionali (solitamente una ostetrica, un ginecologo, uno psicologo, un pediatra) all'interno del consulorio o degli ospedali. Si formano gruppi di 8-10 donne circa che sono all'ottavo e nono mese di gravidanza e che vengono convocate con i loro mariti o compagni per ritrovarsi insieme a parlare di quello che sta per succedere.

Si parla di tante cose
Vengono affrontate molte tematiche sull'essere genitori e  date alcune informazioni sul travaglio e sull'allattamento. Spesso viene proposta una parte teorica di fisiologia della donna e della gravidanza e in seguito viene dedicato del tempo a una parte pratica volta ad insegnare i metodi di rilassamento muscolare che favoriscono la spontaneità del parto.

Durante il percorso formativo ci sono anche giornate  in cui vengono dati consigli utili per accudire il neonato e affrontare eventuali problemi. Non mancano poi spazi liberi dove ognuno può raccontare le sue esperienze, esprimere i suoi sentimenti e chiedere informazioni specifiche su proprie curiosità o paure. Per accedere a questi incontri basta fare la richiesta dopo i primi mesi di gestazione e poi c'è la convocazione nel periodo adeguato.

C'è uno scambio fruttuoso e una forte condivisione
Il corso preparto è un ottima occasione per scambiarsi perplessità e per avere quelle giuste informazioni che aiutano ad affronatre dubbi e incertezze relative a quello che significa affrontare il parto e il periodo seguente.
I primi 40 giorni sono bellissimi, ma impegnativi. E' proprio in queste prime settimane che verrà messa alla prova la capacità genitoriale che ognuno ha dentro di sè. Sapere qualcosa su quello che sta per accadere non deve spaventare ma far riflettere; in tal modo si diventa più consapevoli dei cambiamenti che si verificheranno e ci si comincia a preparare almeno mentalmente.

Vengono fornite informazioni importantissime
Questi incontri servono per inquadrare alcune questioni e poi la coppia può fare le sue scelte in merito; se sa già che vuole occuparsi del bimbo seguendo certe linee sarà più semplice non farsi influenzare da troppi consigli di parenti e nonni. Si punta molto oggi sull'invitare il padre a sostenere la moglie nel momento del travaglio, sull'impegnarsi per allattare il bimbo il più possibile con il latte materno e sull'evitare di farsi confondere dalle mille opinioni. Avere una sicurezza di coppia su cosa fare è importante e questi gruppi, attraverso discussioni e confronti aperti, hanno come obiettivo quello di far trovare strategie comuni e condivise che risultino il più efficaci possibili.

Un legame con altre coppie si va costruendo
Si creano occasioni dialogo sono belle anche perchè si conoscono coppie che hanno la stessa realtà ed è più facile entrare in sintonia. Dopo il parto mantenendo in conatti è anche piacevole continuare a frequentarsi e condividere le esperienze comuni. A me è capitato di stare con molte mamme anche dopo la nascita di mio figlio e tutt'ora che Daniele ha 5 anni, ci vediamo e stiamo bene insieme. Il  gruppo mamme per me è stata una grande risorsa.

A voi cosa è successo?

Per chi è in gravidanza:

Tu pensi che parteciperai al corso pre parto con tuo marito?

Per chi ha già avuto figli:

Tu hai seguito un percorso dedicato alla nascita? Da sola o con tuo marito?

Si cerca di coinvolgere i papà
Le più interessate al corso sono le mamme, che si sentono protagoniste in questa situazione, ma è bene far partecipare attivamente anche i papà, perchè la genitorialità riguarda entrambi ed è bello iniziare questo viaggio insieme. Il punto di vista dell'uomo, a volte più razionale, serve per stemperare le ansie o le proiezioni nel futuro che alimentano troppa tensione. Alcune mamme invece di cimentarsi sul presente, si preoccupano di quello che sarà, hanno paura di non sapersela cavare e il proprio compagno in questi caso può aiutarla a dedicarsi alle piccole cose quotidiane e a non porsi troppi problemi in anticipo. Essere presenti al corso, di solito fatto in orari compatibili con il lavoro, indica come il padre abbia voglia di partecipare attivamente  e saperne di più per essere un valido sostegno.

Il corso preparto è molto utile per i papà, che riescono grazie all'atmosfera che si crea ad essere più coinvolti in tutto quello che sta per succedere e che quasi sempre vengono convinti ad assistere alla nascita. A tal proposito, la partecipazione dell'uomo a questo evento sembra da vari studi effettuati, aumentare l'attaccamento al figlio. Si parla di avvicinamento, ovvero atteggiamento caratteristico di tutti quei padri che assistono alla nascita e che hanno un contatto precoce con il neonato. Si preoccupano del piccolo, lo vogliono toccare e lo prendono in braccio ocn maggior disinvoltura. Una risorsa in più per strutturare relazioni affettive indispensabili per al crescita sana e soddisfaciente di un bambino.

Corsi preparto innovativi
Per chi vive questa esperienza con motivazione può essere anche utile un prodotto innovativo: il primo corso multimediale “Verso una nuova vita”, completo di tutti i dettagli del parto e che si sofferma molto anche su tutti e nove i mesi di gravidanza, completo di  notizie e aggiornamenti scaricabili on-line.
E' stato pensato per offrire molte notizie sul diventare genitori attraverso filmati e  interviste a neo genitori, ostetriche e medici (Promea di Torino). Per chi fosse interessato ci sono molti più dettagli sul sito www.mammedomani.it. Ovviamente a mio avviso non sostituisce il vero incontro diretto, perchè solo così si creano relazioni di intimità con altre persone e ci si confronta direttamente, ma è uno strumento in più sicuramentecon tante informazioni preziose.

Altre pagine