Nuovi ritmi

Nuova vita , altra vita

Quando in casa c'è un neonato i ritmi quotidiani cambiano e ruotano intorno alle necessità del nuovo arrivato. Ogni momento di riposo è usato per ritrovare le energie necessarie per occuparsi del figlioletto.

Il primo mese la mamma è quasi sempre a totale disposizione del bimbo e appena il papà torna il suo tempo è tutto dedicato a spupazzarlo. A volte si sta in estasi a guardare!

Non vi siete accorti di come i neogenitori guardano i loro figli i primi giorni o quando andate a conoscere il nuovo nato?

 Se siete già genitori, non è capitato pure a voi di essere incantati?

Scriveteci cosa ne pensate.

Dopo l'allattamento, il cambio del pannolino (o il bagnetto) non c'è cosa più gradevole sia per il neonato che per i genitori, andare un pò a spasso. Si può usare il periodo di permesso per maternità per portarlo dappertutto in modo da vivere in forma meno pesante l'impegno quotidiano. Ci si può incontrare con altre mamme per fare piacevoli passeggiate e per chiacchierare.

Con un marsupio sul dorso o sul petto sarà facile portare in giro il piccolo e lui ne sarà molto contento. E' curioso, il mondo esterno gli dà tanti stimoli e la luce gli fa bene.

Chiaramente le giornate primaverili sono l'ideale, ma anche l'inverno se non è proprio freddo gelido, si può uscire un pò nei momenti più tiepidi, comprendo bene il neonato.

In casa il piccolo vuole stare in braccio? Da solo si annoia. E' utile allora dargli oggetti da guardare, colpire, toccare. Esistono palestrine o libri da mettere in carrozzine. Oppure  tappetini per il pavimento che consentono la bimbo di guardare tutto quello che gli adulti fanno: passare l'aspirapolvere, cucinare, sistemare. Su www.trovaprezzi.it sono presentati numerosi modelli di queste palestrine e su www.infanziabimbo.it ci sono anche vari suggerimenti per bei tappetini da gioco, che consentono di sviluppare le attività motorie e visive del neonato e tra l'altro sono anceh carini e arredano bene la casa.

Verso l'età dell'esplorazione sarà difficile trovarli fermi, andranno in giro e tireranno tutto fuori. Ma non disperiamoci è un periodo e con qualche accortezza si può interessarli  e nello stesso tempo impedire che si facciano male. Basta togliere oggetti pericolosi e magri preparare in sala una cassettiera a loro disposizione con tanti giochini o un ripiano (se non c'è lo si può mettere basso) con libri per bambini, facili da prendere.

 

Altre pagine