Migliorare l'autostima dei figli

Come aiutare i propri figli a sviluppare una buona autostima?

Non ci sono mai delle strade sicure al cento per cento né delle strategie perfette per tutti al fine di far crescere i ragazzi con una buona considerazione di se stesso. Tanti piccoli accorgimenti però possono influenzare in modo positivo l’ autostima dei propri bambini.  Mettiamoci in viaggio a scoprirlo, ma prima rilassiamoci e miglioriamo la nostra autostima.. una bella passeggiata che libera dalle angosce poi vediamo che fare!!!!

  
Alcuni professionisti parlano di atteggiamenti utili.
1. Innanzitutto bisogna dare uguale importanza alle lodi e ai rimproveri, evitando di concentrarsi solo su quello che non va. Questo negativismo può portare il bambino a costruirsi un’immagine sbagliata delle sue reali capacità.
2. Quando il bambino commette un errore è importante farlo riprovare e fargli capire che non ha fallito, ma deve solo ripartire verso il suo obiettivo. Trasmettiamogli che il suo impegno è importante che lo sforzo fatto è utile, ma senza un po’ di fatica non si ottiene nulla. E no è consolante rinunciare, anzi crea malessere. Allora si riparte e si cammina avanti.
3. Un altro elemento molto importante è quello di non perdere la pazienza quando il bambino non capisce. Mantenere la pazienza il più a lungo possibile, manda il messaggio che ci si può arrivare ognuno con i propri tempi..
4 Comunicare la nostra fiducia, anche quando si comporta male, gli fa capire che non è lui negativo, ma l’azione e che quindi può se vuole fare “di meglio”. I bambini proprio con l’ingresso a scuola iniziano a confrontarsi con le loro potenzialità e scoprendo i limiti devono imparare a non fermarsi, ma a migliorarsi.
5. Ascoltare le idee dei propri bambini è utile a farli sentire degni della nostra attenzione.

Altri si concentrano sulle tecniche che possono aiutare i figli a crearsi un senso di autostima maggiore .
Eccone alcune:
o Renderli consapevoli del loro valore: mostrargli cioè quanto valgono attraverso il nostro apprezzamento. Passare del tempo insieme, ascoltarli, approvare i loro interessi.

o Incoraggiarli a prendere delle decisioni: insegnargli a fare delle scelte e abituarli a riconoscere se sono scelte buone. Lodarli se hanno fatto bene. Possono decidere come vestirsi e notare le conseguenze; se la maglietta è corta e fa freddo non si sta bene…

o Responsabilizzarli per le emozioni: è importante far capire che sono responsabili dei propri ed altrui sentimenti. Non incolpare i figli per i nostri sentimenti, ma nello stesso tempo fargli vedere che il loro comportamento può influire su quello che altri provano.

o Abituarli a trovare delle passioni: incoraggiarli negli hobby aiuta a fargli avere sicurezza di sé.
o Far in modo che gestiscano per conto loro i conflitti con i compagni, meglio che siano autonomi e che sappiano gestire le prese in giro. Devono imparare a stare agli scherzi, a capire che le critiche non fanno troppo male, ma sono scherzi e che molti bambini usano farlo per attirare l’attenzione.

o Insegnargli a ridere: ridere di sé, dei propri errori serve per affrontare le cose con minor pesantezza, e quindi sdrammatizzando.

o Non aspettarsi troppo né pretendere: è essenziale guardare il bambino per quello che è e riconoscere che lo amiamo così.. Anche se non dichiarate apertamente le aspettative che avete nei confronti dei vostri figli, ogni giorno, in base a come vi comportate e a come parlate, i bambini si creeranno un'immagine di cosa pensate di loro che li porterà a comportarsi in modo da adeguarsi all'immagine che gli fornite di loro stessi.

In sostanza “io so fare se posso fare, se mi lasciano fare, se riconoscono che so fare e se mi incitano a provare perché hanno fiducia in me”. Se i miei genitori mi amano sono degno di amore e quando faccio delle cose sono contento se vedo che so farle sempre meglio e mi voglio bene. Un piccolo passo al giorno che incoraggia e mi fa proseguire al strada perché ho sempre l’appoggio di chi mi vuole bene.
Più si stimola un bimbo ad avere un’immagine positiva di sé, più al sua autostima migliorerà, si rafforzerà.
E’ è fondamentale che marito e moglie abbiano un atteggiamento coerente e comune . Se uno motiva e l’altro fa solo notare gli errori (o viceversa), si crea nel giovane solamente maggior confusione e, di conseguenza, avrà scarsa fiducia in se stessa.
Bisogna dare amore incondizionato…….E ammirare il mare per quello che è, anche quando non è proprio calmo...

.
 

Altre pagine