Libri su internet

 Aldo Cazzullo, Metti via quel cellulare, Mondadori

 

Un libro molto interessante che si presenta come un dialogo tra due generazioni. Padre e figli si confrontano sul tema delle nuove tecnologie. Il telefonino e Internet ostacolano davvero i legami o si tratta di strumenti che se usati bene favoriscono nuovi modi di relazionarsi? L'adulto si lamenta del fatto che spesso c'è una dipendenza dal telefono e dalle chat e che i dialoghi sono frammentari immediati e troppo spesso spontanei senza riflessioni....E i giovani ribattono che se si vuole dar valore solo alle famiglie di una volta alle grandi riunioni a tavola, si trascura il fatto che non era raro neppure trovare indifferenza tra i commensali. Si tratta forse di miti, non di reali situazioni dove regnava la pace.

Il padre riconosce i vantaggi della rete, sottolineati dai giovani, conferma che viaggiare con indicazioni trovate su Internet è utile o conoscere persone che vivono lontano è una risorsa. Lo stesso i ragazzi confermano che il telefonino per qualcuno è una dipendenza. È sempre una questione di equilibrio. Bello il pensiero che emerge da una considerazione dei figli. Le  tecnologie non devono sostituire l'impegno dei genitori ad educare, indicare ed indirizzare. Non va concesso il telefono ai ragazzi per non sentirli o per farli star bravi come una volta accadeva con la tv. Vanno guidati all'uso responsabile.

E quindi bene vengano le novità, ma non cambiamo il rapporto diretto con quello virtuale.

Un testo davvero molto utile per aprire un dialogo.

In effetti i libri sono sempre preziosi, perché aiutano a capire, a farsi una idea più precisa di come stanno davvero le cose.

 

Altre pagine