Il desiderio si avvera

Quando il desiderio di maternità e paternità si avverano

Il grande giorno è arrivato. Cosa succede quando il test di gravidanza risulta positivo?
In questo paragrafo si mette l’accento sulle emozioni e pensieri che una coppia fa non appena scopre che il concepimento è avvenuto e che si aspetta un figlio. L’accento è posto sull’entusiasmo e sulla voglia di condividere questo stato d’animo con parenti e amici. Il discorso si concentrerà sulla prima gravidanza, per quello che succede nel caso di secondi o terzi figli il discorso verrà ripreso nella sezione la scelta di avere un secondo figlio.

Il test e le analisi
Il nostro test di gravidanza ci dà una preziosa informazione e appena il colore di quello strumento è evidente si sente una eccitazione. In effetti non si avverte molto fisicamente, qualche doloretto simile alle manifestazioni a cui le donne sono abituate durante il ciclo mestruale, qualche senso di nausea. Ma niente di preciso. Ognuno poi ha sensazioni diverse che è difficile riassumere per categorie specifiche.  Qualche certezza in più ce la dà quello strumento comprato in farmacia. Ci può essere un margine di errore se risulta negativo, ma la positività riconosciuta quasi mai è sbagliata.
Esistono diversi tipi di test di gravidanza. Uno dei più usati e conosciuti è predictor (vedi www. predictor.be/it) di semplice lettura e abbastanza affidabile. La casa produttrice realizza sia confezioni da un test che da due, con una leggera differenza nel prezzo. 

Questi apparecchi costano abbastanza e quindi è bene acquistarli dopo un sostanzioso ritardo, soprattutto se il ciclo non è regolare. Ricordo di averne comprati diversi e di essere poi rimasta delusa, perché si trattava di un falso allarme. Meglio aspettare e avere pazienza.
Appena avuto l'esito è bene poi prenotare delle analisi e rivolgersi alla ginecologa.

Che entuasiasmo aspettiamo un bimbo!
Dopo aver saputo la bella notizia iniziano mille fantasie e dubbi.

Frasi più diffuse che rispecchiano questo stato d’animo:
1. O mio Dio, non ci credo, proprio a me!
2. Mia madre sarà felicissima!
3. Si, evviva sarò mamma!
4. Caro, siamo in cinti!
5. Mio marito sarà al settimo cielo!
6. Dobbiamo festeggiare stasera.

Ti ritrovi in questi stati d’animo? Scrivici.

- Si farebbero follie per la gioia che si prova, si ha proprio voglia di festeggiare.
- Si ha voglia di gridarlo al mondo intero, ma per scaramanzia o per i diffusi problemi che si hanno nei primi mesi, spesso si tace.
- In qualche caso può anche pendere il panico: ecco adesso che faccio?
- Si vorrebbe sapere tutto subito, correre e invece calma e pazienza sono necessarie.

Come fare per mantenere la calma?
E’ importante secondo me rimandare le ansie del futuro e concentrarsi sul momento presente. E per festeggiare la buona notizia :
si può fare una passeggiata,
si può andare a cena fuori,
si può organizzare una serata con gli amici,
si può andare a fare shopping,
si può preparare un piatto speciale.


Tu che cosa hai fatto?
Te lo ricordi?
O che cosa faresti? Clicca e facci sapere.

Già da questi primi momenti può essere vantaggioso provare la sera prima di addormentarsi a rilassarsi, con semplici tecniche che aiutano a mantenere il controllo delle proprie sensazioni fisiche ed emotive.

Avete mai sentito parlare di training autogeno?
E’ una tecnica particolare che richiede di concentrare l'attenzione su alcune parti del corpo con immagini e sensazioni distensive, fino a non percepirne più la sensibilità fisica. Così anche la mente comincia a liberarsi dai pensieri continui e riesce a tenere sotto controllo anche i dolori articolari e muscolari e quelle tensioni che si creano quando c’è troppo stress o agitazione nel quotidiano.
Senza entrare nei dettagli tecnici precisi (che per chi ne ha voglia è possibile trovare altri approfondimenti su altri siti e testi) è possibile cercare di realizzare questa condizione sdraiandosi comodamente nel proprio letto o su un materassino da palestra. Poi con una bella musica per noi piacevole, tranquilla e delicata si chiudono gli occhi e si cerca di trovare una immagine che a noi procura benessere. Molte mie amiche o persone che ho seguito in terapia hanno pensato al mare, al sole, a una passeggiata e ad un viaggio e da questo si può partire per abbandonare il proprio corpo e per far vagare la mente.
Che c'è di meglio che osservare un bel panorama, per arrestare il pensiero?

 

Dalla concentrazione al rilassamento
L’obiettivo è concentrarsi sulla natura, sull’infinito delle cose e toccare virtualmente con mano una dimensione in cui non ci sono confini e dove ogni pensiero non trovando conferma si dissolve. E pian paino niente fa più paura, ma ci sia abbandona a quello che viene senza angosce o sentimenti negativi. Nel caso di donne in attesa può essere interessante accarezzare la pancia e instaurare un dialogo diretto con il  piccolo che è in grembo.
Ripetendo ogni sera questa procedura, ci si abitua a trovare presto uno stato di benessere che aiuta a vivere meglio ogni momento successivo. Così all’occorrenza, prima di un esame o di una visita che ci agita questa tecnica ci può aiutare a ritrovare la calma.

Aumenta l'intesa
Oltre a tali metodi può essere bello anche passare qualche momento con il proprio partner sdraiati sul divano o sul letto ad ascoltare un po’ di musica o a parlare e a fantasticare insieme!!!! Per l’uomo è più difficile sentire quei cambiamenti che si verificando nel corpo della donna, ma se c’è una buona intesa nella coppia diventa più facile instaurare una buona complicità.

 

Altre pagine